Sentenza della Cassazione - non vendibile immobile senza abitabilità   02/03/2017  

Sentenza della Cassazione - non vendibile immobile senza abitabilità

Non commerciabile l'appartamento senza abitabilità Corte di Cassazione

Una sentenza che porterà forti ripercussioni in un mercato immobiliare costellato da abusi, eccezioni, modifiche e che obbligherà i proprietari a sanare dove possibile le situazioni errate.
 

Non commerciabile l'appartamento senza abitabilità 
Corte di Cassazione  
Sezione II 
Sentenza 30 gennaio 2017 n. 2294 

L'appartamento a uso abitazione non è commerciabile se manca il certificato di abitabilità.

Lo ha affermato la seconda sezione civile della Cassazione con la sentenza n. 2294 del 30 gennaio 2017 che ha ribadito che si tratta di una consegna di aliud pro alio, cioè “quando viene consegnato un bene completamente diverso da quello pattuito”. Secondo i giudici, infatti, il venditore di un immobile destinato ad abitazione ha sempre l'obbligo di consegnare all'acquirente il certificato di abitabilità.

In questo contesto il ruolo degli agenti immobiliari si configura ancora più al centro della compravendita, come non semplici venditori ma  veri consulenti per conto del venditore, possono consigliare, trovare soluzioni o avvertire in tempo su eventuali problematiche che il venditore ignora.

Il lavoro degli agenti, se professionale, è indispensabile per una compravendita immobilare senza problemi.

Condividi su:    
« Indietro